Pierfranco e la Sardegna Pierfranco e la Sardegna Informa

 



ANFITEATRO ROMANO

L'Anfiteatro Romano, risalente alla fine del II sec. d.C., è quasi interamente scavato nella roccia, alle pendici orientali del colle Buon Cammino. Conservate ancora le fosse per le belve, la cavea con le recinzioni divisorie e tre serie di gradinate. Queste utime sono divise in ordini diversi, riservati a diverse classi sociali che vi accedevano da distinti passaggi. L'Anfiteatro aveva una capienza stimata per circa diecimila spettatori. Per secoli furono asportate le gradinate ed utilizzate come materiale da costruzione; solo alla metà del secolo scorso il Comune ne acquisì l'area. A partire dal dopoguerra è utilizzato, nella stagione estiva, come sede di spettacoli musicali e operistici di grande richiamo turistico.

ORARI


Lunedì

Chiuso per restauro

Martedì

Chiuso per restauro

Mercoledì

Chiuso per restauro

Giovedì

Chiuso per restauro

Venerdì

Chiuso per restauro

Sabato

Chiuso per restauro

Domenica

Chiuso per restauro

Viale Fra Ignazio, Cagliari
Ingresso gratuito


AREA ARCHEOLOGICA DI SANT'EULALIA

L'area archeologica custodisce il ricco patrimonio storico-artistico e documentario della parrocchia. E' stato realizzato mediante opere di trasformazione dei locali della sacrestia, in seguito alle quali sono state riportate alla luce importanti preesistenze archeologiche risalenti ai primi secoli dell'impero romano, tra le quali un tratto di strada lastricata, i resti di un edificio, un pozzo ed una cisterna dell'alto medioevo.

Vico Collegio 2, Cagliari


Ingresso £. 5.000


Lunedì

- - -

Martedì

10/13 - 17/20

Mercoledì

10/13 - 17/20

Giovedì

10/13 - 17/20

Venerdì

10/13 - 17/20

Sabato

10/13 - 17/20

Domenica

10/13 - 17/20

Vico Collegio 2, Cagliari
Ingresso £. 5.000


BASILICA DI SAN SATURNO

Questa basilica sorse tra il V e il VI sec. sul luogo dove si ritiene sia stato martirizzato il Santo. Nel 1089 il giudice di Cagliari Costantino Salusio II de Lacon-Gunale donò il monastero ai Benedettini di San Vittore di Marsiglia che vi istituirono il priorato sardo dell'Ordine e ne ristrutturarono la chiesa. Il convento, ià danneggiato durante l'assedio catalano, cadde del tutto in rovina circa nel 1400. La chiesa fu restaurata nel 1484. Nel 1669 la Basilica fu in parte smantellata, in parte, per ricavarne materiali utili alla ristrutturazione della Cattedrale. Dal 1714 è reintitolata ai Santi Cosma e Damiano. Agli inizi del '900 la chiesa subì vari restauri. Nuovi interventi ci furono dopo i bombardamenti del 1943. L'area circostante è tuttora oggetto di scavi archeologiciche che hanno individuato sepolture di età romana e bizantina.

ORARI


Lunedì

- - -

Martedì

09/13 - 15.30/19.30

Mercoledì

09/13 - 15.30/19.30

Giovedì

09/13 - 15.30/19.30

Venerdì

09/13 - 15.30/19.30

Sabato

09/13 - 15.30/19.30

Domenica

09/13 - 15.30/19.30

Piazza San Cosimo, Cagliari
Ingresso gratuito


CATTEDRALE

Intitolata a Santa Maria, divenne la Cattedrale dopo la conquista e il successivo abbandono, nel 1258, di S. Igia, capitale del Giudicato di Cagliari, dove aveva sede l'Episcopio. Nel 1702 l'architetto Fossati, iniziò i lavori per il rifaccimento della facciata, che venne adattata al gusto barocco dell'epoca. Nel 1930, infine, nel corso deli ultimo e definitivi restauri ad opera di Francesco Giarrizzo, la chiesa acquisì l'attuale nuova facciata neoromanica, in sostituzione della marmorea facciata barocca. All'interno, di particolare pregio artistico è il pulpito realizzato dal Maestro Guglielmo tra il 1159 e il 1162 per la Cattedrale di Pisa e donato alla città di Cagliari nel 1312. Nel transetto destro, nella cappella gotica di età aragonese, è custodito il Trittico di Clemente VII, di attribuzione incerta. Nel transetto sinistro, è situata una cappella risalente alla costruzione pisana e sullo sfondo il Mausoleo di Martino II d'Aragona (1676). Il Santuario sottostante custodisce le reliquie dei martiri cristiani rinvenute nelle chiese di San Lucifero e San Saturno.

Piazza Palazzo, Cagliari
Ingresso gratuito

ORARI

Lunedì

- - -

Martedì

09/13 - 15.30/19.30

Mercoledì

09/13 - 15.30/19.30

Giovedì

09/13 - 15.30/19.30

Venerdì

09/13 - 15.30/19.30

Sabato

09/13 - 15.30/19.30

Domenica

09/13 - 15.30/19.30

Piazza Palazzo, Cagliari
Ingresso gratuito


CHIESA DI SANTA CHIARA

Il convento delle monache di Santa Chiara venne edificato agli inizi del XIV secolo. La chiesa risale, nella sua ultima sistemazione, alla fine del XVII secolo, come dimostra l'iscrizione "S. MARGHERITA V.M. 1690" posta all'esterno. La facciata è caratterizzata dall'ampio portale, sormontato da una nicchia ed inquadrato da due finestre rettangolari simmetricamente disposte. L'edificio presenta all'interno una ricca decorazione scultorea. Il grande altare barocco, è costituito da tre nicchie ospitanti alcuni dipinti andati perduti e ornate superiormente da figure di santi: Sant'Agostino, la gloria di San Francesco e Sant'Ignazio. Al centro una quarta nicchia ospita la Madonna di Loreto. Al di sotto del pavimento sono visitabili le fondazioni della facciata trecentesca della chiesa e alcune tombe a cassone costituiteda lastre di pietra pertinenti la stessa epoca.

Via Santa Chiara, Cagliari
Ingresso gratuito

ORARI

Lunedì

- - -

Martedì

09/13 - 15.30/19.30

Mercoledì

09/13 - 15.30/19.30

Giovedì

09/13 - 15.30/19.30

Venerdì

09/13 - 15.30/19.30

Sabato

09/13 - 15.30/19.30

Domenica

09/13 - 15.30/19.30

Via Santa Chiara, Cagliari
Ingresso gratuito


CHIESA DI SAN MICHELE

Tra i maggiori esempi di barocco spagnolo dell'isola, fu eretta dai Gesuiti nella seconda metà del XVII secolo, e consacrata nel 1738, come ricorda la lapide marmorea all'ingresso. La facciata è particolarmente ricca di ornamenti ed è aperta da un porticato in calcare che immette in un ampio atrio. Al centro dell'ingresso s'innalza il Pulpito di Carlo V, dal quale l'imperatore avrebbe assistito alle cerimonie religiose indette in occasione della sua partenza per l'impresa di Algeri, nel 1535. La sagrestia comunica con la chiesa tramite un ambiente quadrato voltato a crociera, dove si possono ammirare le tele raffiguranti i Misteri del Rosario di Giuseppe Deris e le sculture lignee con il Misteri della Passione di G. Antonio Lonis.

Via Ospedale, Cagliari
Ingresso gratuito

ORARI

Lunedì

- - -

Martedì

09/13 - 15.30/19.30

Mercoledì

09/13 - 15.30/19.30

Giovedì

09/13 - 15.30/19.30

Venerdì

09/13 - 15.30/19.30

Sabato

09/13 - 15.30/19.30

Domenica

09/13 - 15.30/19.30

Via Ospedale, Cagliari
Ingresso gratuito


CHIESA E CRIPTA DI SANT'EFISIO

Nel cuore di Stampace, la chiesa di Sant'Efisio è un interessante esempio barocco piemontese del XVIII secolo. Conserva al suo interno una lapide di ringraziamento al santo per la protezione accordata alla città durante il bombardamento francese del 1793. Sotto chiesa è situata la cripta, ritenuta dalla tradizione popolare la prigione dove fu rinchiuso il santo prima del martirio subito a Nora. Al suo interno si trovano la colonna della lapidazione di Sant'Efisio ed un piccolo altare decorato con maioliche spagnole del XVII secolo.

Via Sant'Efisio, Cagliari
Ingresso gratuito

ORARI

Lunedì

- - -

Martedì

09/17

Mercoledì

09/17

Giovedì

09/17

Venerdì

09/17

Sabato

09/17

Domenica

09/17

Via Sant'Efisio, Cagliari
Ingresso gratuito